ll progetto de il Resto del Carlino per i lettori di domani

Scuola Media Testoni Fioravanti di Bologna (BO) - Classe 1C

Allevamenti intensivi, crudeli e dannosi

Esauriscono le risorse naturali per sopperire alla sempre crescente domanda di carne, contribuendo all’inquinamento

contengono ammoniaca e altri gas nocivi, elementi che si disperdono nell’ambiente. Secondo l’Ispra, gli allevamenti intensivi sono la seconda causa delle polveri sottili in Italia. Purtroppo, inquinano anche l’acqua, le falde acquifere e il sottosuolo.

La necessità di ampi spazi per far pascolare gli animali e campi per produrre grandi quantità di mangime hanno favorito la deforestazione di aree importanti per il pianeta come la foresta Amazzonica.

Oltre allo sfruttamento del suolo questo tipo di allevamento causa un esaurimento delle risorse naturali come l’acqua. Per capirne la gravità basta pensare che per produrre un chilo di carne sono necessari 11.500 litri di acqua. È evidente che i danni all’ambiente e alla salute dell’uomo sono numerosi e molto gravi, per questo è necessario ed urgente intervenire. La prima cosa da fare è limitare il diffondersi di questo tipo di allevamenti e favorire produzioni più sostenibili, come ad esempio gli allevamenti etici.

In Emilia Romagna si concentra il più alto numero di allevamenti intensivi d’Italia, ma è anche la prima Regione a vietare le gabbie. Questo è solo un primo passo per garantire il benessere degli animali allevati e, di conseguenza, il benessere dell’uomo. Ma il passo più importante dobbiamo compierlo noi riducendo il consumo di carne e dei suoi derivati almeno del 50%. Solo così possiamo salvaguardare l’ambiente, gli animali e noi stessi.

Classe 1C: Aamira Basma, Aboufaris Adam, Ari Huapaya Eros, Casarini Marco, Casciano Alessio, Chebbatti Marwane, Hossain Simon, Iannarone Federico, Maiolo Antonio, Medina Perez Chanel, Piggioli Asia Sofia, Pinzon Mariana, Plavci Luljeta, Preda Ambra Maria, Qiouami Ilias, Rahaman Hada, Regueiro Davide, Taddé Noemi, Vignoli Amelia, Zhang Jiaxiang. Prof.ssa Tiziana Donatella Traini.

Votazioni CHIUSE
Voti: 32

Pagina in concorso